Invoice Home Blog

Errori comuni che fanno i liberi professionisti

Pubblicato Agosto 24, 2020



Business Invoice


Diventare un libero professionista è emozionante! Essere il capo di te stesso è una sensazione liberatoria, e pochi riescono a realizzare. Ma la strada per diventare un libero professionista di successo può essere lunga e diventa accidentata lungo la strada. Fortunatamente, molti di questi dossi sono errori comuni e risolvibili. Abbiamo messo insieme 7 degli errori più comuni che i nuovi (e veterani) liberi professionisti tendono a fare e come evitarli.



1. Gestione del tempo

La cosa positiva di essere un libero professionista: nessuno ti dice cosa fare!

La cosa negativa di essere un libero professionista: nessuno ti dice cosa fare ...

Quando lavori per te stesso, spetta a te fare il lavoro. Può sembrare semplice, ma può essere una benedizione e una maledizione. Imparare a gestire il tuo tempo è una delle parti più difficili e più importanti dell'essere un libero professionista.

Allora, come dovresti organizzare la tua giornata? Non esiste un approccio universale alla gestione del tempo. Devi trovare ciò che funziona per te e mantenerti impegnato. Se sei una persona mattiniera, inizia presto e finisci presto. Se sei più produttivo la sera, metti da parte le ore successive per portare a termine il lavoro. Non dimenticare di premiarti con alcune pause programmate durante la giornata per rimanere motivato e produttivo. L'equilibrio tra lavoro e vita privata è importante, quindi stabilisci e segui un programma di orari di lavoro (e non lavorativi).


2. Prezzi

Stabilire un prezzo per i tuoi servizi è intimidatorio. Se è troppo alto perderai il cliente e se è troppo basso non sarai in grado di pagare le bollette. Come fai a sapere cosa caricare?

Come regola generale, prova a impostare il prezzo in base al progetto, non in base a una tariffa oraria. Se addebiti a ore, guadagni meno del valore del tuo servizio. Solo perché un progetto richiede solo poche ore, ciò non significa che un cliente ne tragga meno valore. I clienti ti pagano per il lavoro, non per il tempo.

Ma non tutti i progetti sono uguali, quindi non trattarli come se fossero! Clienti diversi hanno esigenze e aspettative diverse, quindi il prezzo che addebiti dovrebbe riflettere questo. Offri loro una gamma di prezzi che normalmente addebiti e chiedi il loro budget e l'ambito del progetto che hanno in mente. Se sono disposti a pagare di più, chiedi di più! La collaborazione con il cliente è fondamentale quando si tratta di determinare il prezzo del servizio, quindi assicurati di essere pagato per quello che meriti.


3. Dire "Sì" a tutto

Quando sei un libero professionista, dire "no" può sembrare controintuitivo. Potresti chiederti: "Come farò a guadagnare se non prendi ogni lavoro possibile?" Ma spargersi troppo spesso abbassa la qualità del tuo lavoro, lascia i clienti frustrati e danneggia la tua salute mentale.

Se hai un carico di lavoro completo, non accettare lavori extra che non sarai in grado di gestire. Se hai paura di perdere un potenziale cliente rifiutandolo, esprimilo in modo diverso dal semplice "no" per mantenere in gioco gli affari futuri. Invece di "No", prova qualcosa come "Non sto assumendo nuovi clienti questo mese, sei interessato a iniziare tra 3 settimane da adesso? Mi piacerebbe lavorare insieme, se possibile! " Ti consentirà di concentrarti sui progetti in corso e di mettere in fila più affari per mantenere costante il tuo reddito.


4. Lavorare senza contratto (o con un cattivo contratto)

È successo più e più volte. Un libero professionista si connette con un cliente. Il cliente sembra affidabile. Il libero professionista e il cliente giungono a un accordo verbale sui servizi e sul prezzo. Il libero professionista fa il lavoro. Il cliente paga meno di quanto concordato. E non c'è niente che il libero professionista possa (realisticamente) fare.

Essere troppo fiduciosi può essere la rovina di un buon libero professionista. È la natura umana, ma non va bene per gli affari. Chiedi ai tuoi clienti di firmare un contratto o un contratto di servizi prima di iniziare il lavoro, in modo da avere una traccia cartacea a cui rimandare e i diritti legali sul denaro che ti è dovuto. Può essere scoraggiante, ma non preoccuparti, ci sono abbastanza modelli là fuori che non dovrai scriverne uno tuo da zero.


5. Lascia che i cattivi clienti restino in giro

Un cattivo cliente potrebbe essere costantemente in ritardo con i pagamenti, troppo esigente o qualsiasi altro comportamento negativo. Ricorda, in quanto persona che fornisce i servizi, hanno bisogno di te tanto quanto tu ne hai bisogno.

Avere troppi clienti scadenti può essere dannoso per la tua attività. Se un cliente ti rende spesso la vita più difficile, non aver paura di cambiare i termini o addirittura di terminare completamente la relazione. Se sono in ritardo con i pagamenti, non accettare il progetto successivo finché non hanno pagato le tue fatture. Se sono troppo esigenti, ricorda loro semplicemente il progetto che hai accettato e dì loro educatamente che più lavoro equivale a più soldi.

Se ricevi regolarmente pagamenti con fattura in ritardo, dai un'occhiata ai nostri suggerimenti per evitare pagamenti in ritardo da parte dei clienti qui.


6. Nessun piano di backup

Lanciarsi subito nel lavoro di libero professionista a tempo pieno è coraggioso, ma sconsiderato. Quando metti tutte le uova nel paniere, è meglio sapere che hai abbastanza clienti per tenere le luci accese.

È fantastico andare all-in, ma fallo nel modo giusto! Preparati una rete di salvataggio nel caso in cui tu cada a terra correndo. Inizia in piccolo assumendo alcuni clienti mentre mantieni un lavoro stabile, che sia a tempo pieno o part-time. Inoltre, assicurati di avere un po 'di denaro risparmiato una volta che decidi di iniziare a lavorare come libero professionista a tempo pieno. In questo modo sarai comunque in grado di pagare le bollette e di restare a galla se l'attività impiega un po 'di tempo per riprendersi.


7. Rendere difficile il pagamento

Quando invii una fattura a un cliente, desideri che il pagamento sia il più semplice possibile. Un processo di pagamento facile equivale a un pagamento più veloce per te, giusto?

Ecco perché Invoice Home ha impostato collegamenti di pagamento che puoi inviare facilmente con le tue fatture! Abbiamo collaborato con Stripe, PayPal e Authorize.net per aiutare i nostri clienti a essere pagati con un semplice clic. Quando imposti un collegamento di pagamento con le tue informazioni di pagamento, i tuoi clienti saranno in grado di inviarti denaro immediatamente.

Per sapere come impostare i link di pagamento, fai clic qui.



Evita questi errori comuni e diventerai un libero professionista migliore. E quando è il momento di essere pagato, invia ai tuoi clienti una fattura che risalti. Utilizza uno dei nostri oltre 100 modelli per creare una fattura e imposta i link di pagamento per rendere ancora più semplice la ricezione dei pagamenti!




Se hai bisogno di aiuto o hai domande, invia un'email a support@invoicehome.com

Grazie per aver utilizzato Invoice Home!