Invoice Home Blog

7 modi per prevenire il burnout del lavoro da casa

Pubblicato Febbraio 09, 2021



“burnout

Quando è iniziata la prima ondata di lavoro da casa, è cominciata come un gradito allontanamento dalla norma. Con nessuno spostamento per lavoro di cui preoccuparci, potremmo svegliarci 10 minuti prima del nostro primo incontro e trascorrere la giornata lavorando dal nostro letto in pigiama con una manciata di Oreo per tenerci compagnia. La ritrovata libertà e la capacità di rilassarsi era rinfrescante e la produttività persino aumentata.

Ora, quasi un anno dopo, la produttività è rimasta elevata nella maggior parte dei settori, ma i dipendenti sentono sempre di più quello che è stato definito "burnout da lavoro da casa". La mancanza di socializzazione, la routine e la varianza quotidiana ha (comprensibilmente) iniziato a logorare le persone a livello personale.

Se stai cercando modi per combattere il burnout da lavoro da casa, sei arrivato nel posto giusto. Noi abbiamo messo insieme 7 suggerimenti per te qui.



come convincere un cliente a pagare la fattura

Pubblicato Gennaio 27, 2021



“come

Far sì che i tuoi clienti ti paghino dovrebbe essere la parte più facile del lavoro. Hai svolto tutto il duro lavoro per trovare un cliente, concordare un prezzo, completare il lavoro e fornire il prodotto finale. Dovresti essere in grado di rilassarti e lasciare che i soldi arrivino. Sfortunatamente, non sempre funziona così. Secondo la Credit Protection Agency, quasi il 50% dei liberi professionisti ha ricevuto consistenti ritardi nei pagamenti sulle fatture.

In questo post, esamineremo come convincere un cliente a pagare la tua fattura, inclusi alcuni passaggi che puoi eseguire prima ancora di iniziare il lavoro per assicurarti di essere pagato in modo equo e puntuale.



Propositi per il nuovo anno per i proprietari di piccole imprese

Pubblicato Gennaio 12, 2021



“Propositi

L'inizio del nuovo anno è una buona opportunità per i proprietari di piccole imprese per riflettere sul successo della loro attività, decidere cosa funziona e trovare cose su cui migliorare. Abbiamo messo insieme 5 buoni propositi per il nuovo anno che ogni piccolo imprenditore può trarre vantaggio da questo nuovo anno.



Regali delle feste per proprietari di piccole imprese

Pubblicato Dicembre 08, 2020



“Regali

Sotto i $20

Un' agenda per il nuovo anno
Un nuovo anno è un momento per un nuovo inizio e poche cose danno la stessa sensazione come aprire la prima pagina di una nuova agenda. Aiuterà l'imprenditore nella tua vita a rimanere organizzato e avere un bel posto per scrivere le cose gli farà attendere con ansia la pianificazione.

Arte da parete per l'ufficio
Chi non vuole più arte? Dai un bellissimo pezzo di arte da parete per il loro spazio di lavoro a casa o per il loro ufficio lontano da casa. I designer indipendenti su Etsy offrono un sacco di opere d'arte per meno di $ 20. Guardati intorno e trova il pezzo perfetto per il tuo piccolo imprenditore! Renderà lo spazio più personale e darà loro qualcosa da mostrare.


$ 20- $ 50

Il dono della meditazione
La mente di un imprenditore si muove costantemente a mille miglia all'ora e raramente viene concessa una pausa. La meditazione è qualcosa che tutti sanno essere una pratica salutare, ma pochi si sentono a proprio agio nel farlo da soli. Fortunatamente, ci sono applicazioni progettate per aiutare specificamente con la meditazione quotidiana.  Headspace offre prezzi a partire da soli $ 8 al mese. Trascorri 6 mesi sul sito web di Headspace!

Fatturazione illimitata
Solo $ 50 all'anno quando ti iscrivi al piano annuale, il proprietario di una piccola impresa nella tua vita può creare fatture illimitate utilizzando il software dei modelli di Invoice Home. Possono importare loghi, firme e scegliere tra oltre 100 modelli offerti da Invoice Home. Dovranno comunque inviare le fatture, quindi aiutali con il dono della fatturazione illimitata con Invoice Home!

Un HappyLight
Le notti buie e i freddi inverni trascorsi in casa possono davvero iniziare a peggiorare la salute mentale di qualcuno. Fortunatamente, ci sono HappyLights. I prodotti HappyLight sono progettati per emulare la luce solare e aumentare l'umore, l'energia e la concentrazione. Dai un'occhiata alla loro selezione, a partire da poco meno di $ 30!


$ 50- $ 100

Un vero set per la preparazione del caffè
Il caffè fa girare il mondo, soprattutto quando sei un lavoratore autonomo. Le lunghe ore di lavoro e i fine settimana possono trascinarsi. Dare loro un serio set per la preparazione del caffè in modo che possano iniziare ogni mattina (e sera ... e fine settimana ... e pomeriggio) nel modo giusto.

Vino consegnato alla loro porta
È stato un anno difficile per tutti, ma soprattutto per i proprietari di piccole imprese. Regala una bella bottiglia di vino, consegnata direttamente a casa loro. Lo apprezzeranno davvero (e probabilmente ne avranno bisogno).Wine.com è una risorsa fantastica per ottenere ottimo vino a un prezzo ragionevole consegnato alla loro (o alla vostra) porta.


$ 100 +

Cuffie con cancellazione del rumore
Come imprenditore o proprietario di una piccola impresa, è difficile trovare il tempo per concentrarsi. Non è sempre possibile trovare un angolo tranquillo per fare le cose, quindi "creare" il tuo silenzio è la cosa migliore. Un bel set di cuffie con cancellazione del rumore aiuterà il piccolo imprenditore nella tua vita a trovare la pace e la tranquillità per concentrarsi e far crescere la propria attività. Inoltre, è un'altra scusa per avere ogni giorno delle ottime cuffie per la propria musica.

Una scrivania in piedi
Vuoi andare oltre? Offri all'imprenditore nella tua vita uno spazio di lavoro completamente nuovo. Le scrivanie in piedi hanno più benefici per la salute rispetto a una scrivania con seduta standard e la maggior parte ti consente di scegliere se sederti o stare in piedi. Ci sono molte opzioni a prezzi ragionevoli per le scrivanie in piedi, ed è sicuramente un punto di vanto con tutti i loro amici.




Gestione e coinvolgimento dei dipendenti remoti

Pubblicato Novembre 24, 2020



“Gestione

Ora più che mai, gli uffici si stanno spostando verso un ambiente di lavoro digitale e consentono ai dipendenti di lavorare da casa a tempo pieno. Secondo Review 42, il 18% dei dipendenti lavora da remoto a tempo pieno e il 55% lavora da remoto almeno una volta alla settimana a partire dal 2020.

I datori di lavoro sono nuovi a questo e può essere difficile gestire e coinvolgere i nostri dipendenti quando non sono in ufficio con te. Fortunatamente, abbiamo messo insieme alcuni suggerimenti per te su come coinvolgere i dipendenti remoti.



Come trattare con clienti difficili

Pubblicato Novembre 18, 2020



“Come

1. Sii paziente

Anche se hai la sensazione che quello che stanno dicendo è personale, è probabile che il tuo cliente non sia effettivamente arrabbiato con te. Potrebbero semplicemente essere frustrati e non rendersi conto che stanno sfogando le loro frustrazioni su di te. Detto questo, può essere difficile separare quei sentimenti di rabbia dal lavoro e molto più facile scagliarsi contro il tuo cliente per rappresaglia.

In queste occasioni, fai un respiro profondo e un momento in più per ascoltare ciò che sta dicendo il tuo cliente. Cerca di individuare il motivo della loro rabbia. Sii paziente, ascolta le loro preoccupazioni e non prendere troppo sul personale la loro durezza in questi casi. Assicurati di capire che anche il cliente è umano. Non prendere la loro rabbia sul personale e non tenerla contro di loro. Spero che facciano lo stesso per te.


2. Spiega la tua parte

Sei l'esperto che è stato assunto per completare un lavoro specifico. Se stai facendo qualcosa in un certo modo, c'è un motivo.

Quando spieghi il tuo ragionamento dietro perché o come si sta facendo qualcosa, è buona norma suddividere la tua spiegazione "a blocchi". Il "chunking" è il processo di scomposizione di un problema in parti più piccole e più comprensibili (o blocchi). Affrontare un problema alla volta consente una discussione più mirata e rende ogni parte più comprensibile per il cliente.


3. Sii aperto al compromesso

Come dice il proverbio, il cliente ha sempre ragione. Beh, forse non sempre, ma è importante ascoltarli.

Fai sapere al cliente cosa intendi fare per rispondere alle sue preoccupazioni. Potrebbe essere qualcosa di semplice che puoi risolvere per telefono, o potresti dover eseguire il processo con loro o persino precisare le tue prossime mosse. Potrebbe volerci più tempo, ma aiuterà il cliente a sentirsi ascoltato e a proprio agio.

4. Se è importante, mantieni la tua posizione

A volte, soprattutto sulle questioni di sicurezza, non ci sono compromessi. In campi come i lavori elettrici e di costruzione, deviare dal piano non è un'opzione.

Se non c'è spazio per scendere a compromessi, non aver paura di mantenere la tua posizione.

È importante far sapere ai tuoi clienti quanto sia importante la loro attività per te e per la tua attività. Ringraziali per aver portato il loro problema alla tua attenzione. Fai sapere loro cosa intendi fare per affrontare la loro preoccupazione e tornare al lavoro!


Come inviare una fattura

Pubblicato Novembre 03, 2020



“Come

Prima di inviare

Prima di inviare una fattura (e prima ancora di eseguire il lavoro), è importante che tu e il tuo cliente siate sulla stessa pagina. Non vuoi sorprenderli chiedendo un importo di pagamento di cui non erano a conoscenza.

Anche se lavori senza un contratto formale, dovresti sempre comunicare e far accettare al tuo cliente alcuni termini di pagamento preliminari. Una volta che tu e il cliente avete raggiunto un accordo, inviare un contratto di servizi prima di intraprendere il progetto. Sembra intimidatorio, ma non preoccuparti. Non hai bisogno di un avvocato per questo. Ci sono molti modelli là fuori che puoi usare.

Questo accordo dovrebbe specificare un prezzo finale, le date di scadenza del pagamento e le eventuali penali per il ritardo qualora un cliente paghi dopo la data di scadenza. Quando il cliente firma questo accordo, hai la prova che ha accettato tutti i termini e le condizioni della transazione. Questo serve anche come risorsa a cui puoi fare riferimento in caso di controversia sul prezzo o sul pagamento con il tuo cliente.


Creazione di una fattura

Una volta completato il lavoro, è il momento di creare la fattura per il cliente. Non preoccuparti, abbiamo già messo insieme una guida er creare la tua prima fattura. Invoice Home semplifica la creazione di una fattura, quindi vai al nostro generatore di fatture e inizia!


Invio della fattura

I tuoi termini sono concordati, il lavoro è fatto e la fattura è creata. Eccezionale! Adesso ti facciamo pagare.

In genere, è buona norma inviare una fattura al cliente subito dopo la consegna del prodotto finale. Ciò garantisce che tu rimanga in primo piano nella mente del tuo cliente e rende meno probabile che tu debba continuare a "inseguire" quella fattura.

Salva un albero e invia la fattura tramite e-mail. Con Invoice Home è un semplice processo in 3 fasi!


1. Seleziona il documento che desideri inviare.
2. Fare clic sulla scheda “Email”.
3. Complì il modulo di conseguenza e premi invia!


Quando compili il corpo dell'email, assicurati di essere breve e conciso. Non preoccuparti, non è scortese. È professionale. Qualcosa come "Si prega di trovare la fattura n. 101 allegata. Rispondi confermando di aver ricevuto questo messaggio. Grazie!"

Se non hanno risposto entro 48 ore, contattaci e chiedi conferma di aver ricevuto la tua fattura. Questo è un piccolo ma utile indicatore del fatto che il tuo messaggio non è stato perso o ignorato e ti aiuterà a essere pagato in tempo.


4 semplici passaggi per iniziare a lavorare come libero professionista

Pubblicato Ottobre 29, 2020



“4

Molti vogliono diventare liberi professionisti, ma può essere difficile sapere da dove cominciare. Per saperne di più su come iniziare a lavorare come libero professionista, segui questi passaggi:


1. Scegli un campo specifico

Probabilmente hai un'idea generale del campo in cui vuoi iniziare. Ma restringere ulteriormente quel campo ti aiuterà a iniziare e a ottenere più lavoro in futuro.

Se stai cercando di iniziare a scrivere come libero professionista, pensa a che tipo di scrittura ti piacerebbe fare. Scegli una sottosezione più specifica, che si tratti di scrivere articoli giornalistici, post di blog o testo pubblicitario. Per coloro che cercano di entrare nello sviluppo come liberi professionisti, stai cercando di fare sviluppo frontend, o più lavoro backend dietro le quinte? Lo stesso vale per designer, artisti e qualsiasi altro campo a cui puoi pensare.

Pensa a quale tipo di lavoro ti interessa e procedi prima. Se diventi più specifico e inizi con una nicchia, sarà molto più facile iniziare.


2. Costruisci un portafoglio

Non è necessario avere esperienza diretta nel campo in cui si desidera iniziare a lavorare come libero professionista. Ma è necessario avere una sorta di prova delle proprie capacità. Immagina se qualcuno venisse da te e dicesse "Non ho mai toccato una chiave inglese in vita mia, ma sarei felice di installare la tua nuova toilette!" Tu (giustamente) non li lasceresti vicino a casa tua. Lo stesso vale per i potenziali clienti che cercano liberi professionisti.

Per dimostrare a un potenziale cliente che sei qualificato per iniziare un lavoro da libero professionista, è importante avere un portfolio per mostrarglielo. Anche se non hai mai lavorato in quel particolare campo prima d'ora, mettere insieme alcuni lavori di esempio per mostrare le tue capacità può fare molto.

Ad esempio, se vuoi iniziare a scrivere come un libero professionista, scrivi una manciata di articoli di esempio o post di blog su argomenti che ti interessano. Se sei un designer, crea un portfolio con alcune delle tue opere. Gli sviluppatori freelance in particolare dovrebbero avere una cosa tangibile in modo che possano dimostrare le loro capacità.

Essere in grado di dire "Ecco un esempio del mio lavoro recente" va molto oltre "Ecco un elenco delle mie qualifiche". Quindi inizia a costruire il tuo portafoglio!


3. Raggiungi

Una volta che hai ristretto il tuo campo e hai chiuso il tuo portafoglio, è il momento per la fase meno entusiasmante del tuo viaggio da libero professionista: raggiungere potenziali clienti.

Ci sono molti modi per trovare nuovi clienti come libero professionista. Puoi creare un profilo su siti come Fiverr o UpWork in modo che i clienti possano venire da te. I nuovi freelance spesso condividono i loro contenuti sui siti di social media, sperando di trovare persone interessate in questo modo. Molti iniziano anche semplicemente contattando persone o aziende nel campo desiderato tramite e-mail. È un ottimo punto di partenza! Non lasciarti scoraggiare da una lunga serie di clienti disinteressati.

Forse ti starai chiedendo quale sia il modo migliore per raggiungere nuovi clienti. Bene, il modo migliore è in realtà ... tutti loro! Non mettere tutte le uova nello stesso paniere. Diversificando il tuo approccio alla ricerca di nuovi clienti, ti stai dando una migliore possibilità di trovare un vincitore. È un grande sforzo, ma ne vale la pena!


4. Follow Up

A questo punto, hai avuto alcuni clienti e hai realizzato una manciata di progetti per loro. Eccezionale! Ma non lasciarli scappare. È ora di mettere alla prova le tue capacità di networking e coltivare questa nuova relazione. Sarai sorpreso di quanto spesso progetti apparentemente una tantum si trasformano in clienti a lungo termine per liberi professionisti!

Inizia con una semplice e-mail di follow-up. Qualcosa sulla falsariga di "Mi è piaciuto lavorare con te su questo progetto e mi piacerebbe lavorare presto insieme in futuro!" entro una settimana dal completamento del progetto è tipico. Ma non aver paura di fare il check-in più spesso.

È buona norma inviare a un cliente un'e-mail ogni mese o due chiedendo se sta ancora cercando lavoratori liberi professionisti. Anche se non c'è niente sul tavolo in questo momento, è un ottimo modo per rimanere davanti alla loro mente ogni volta che inevitabilmente nasce un nuovo progetto. Quindi non sentirti a disagio, segui e mantieni quel cliente!


Stai impostando obiettivi sbagliati per la tua attività

Pubblicato Ottobre 14, 2020



“Stai

Il modo in cui imposti gli obiettivi è sbagliato. Non sei solo tu, è come ci viene insegnato. E non stiamo solo impostando obiettivi sbagliati nel mondo degli affari, ma ovunque. Secondo The Times Tribune,  il 92% delle persone non adempie ai propri propositi per il nuovo anno.

Quindi chiaramente non stiamo facendo qualcosa di giusto. Per trovare la soluzione, è importante iniziare riconoscendo prima il problema.


Il problema:

Il problema con il modo in cui stabiliamo gli obiettivi non è che siamo troppo ambiziosi o non abbastanza ambiziosi. È il modo in cui inquadriamo le cose che vogliamo realizzare in primo luogo.

Prendiamo ad esempio l'obiettivo non commerciale più comune, che è "Voglio perdere peso" secondo parade.com. Chi non vuole sentirsi meglio con il proprio aspetto fisico? Ma rendiamolo più specifico e "migliore" cambiandolo in "Voglio perdere 10 libbre".

Per la tua attività potresti fissare un obiettivo di aumento del 40% delle vendite entro la fine dell'anno. Questo è un buon obiettivo specifico, giusto?

Ma "Voglio aumentare le vendite del 40%" ha lo stesso problema principale di "Voglio perdere 10 libbre": non possiamo controllarli. Sono obiettivi di output.


La soluzione:

Per fissare obiettivi che sono più facilmente monitorati e raggiunti, la chiave è fissare obiettivi di input.

Un obiettivo di input è quello da cui è possibile controllare direttamente se viene raggiunto o meno.

Ad esempio, utilizziamo di nuovo "Voglio perdere 10 libbre". Senza una reale chiarezza del lavoro che farai, è difficile misurare la quantità che otterrai. Potresti iniziare un regime di allenamento killer con una dieta sana, metterti in ottima forma e sentirti bene con il tuo corpo. Ma se perdi "solo" 8 libbre alla fine, ti sentirai come se avessi fallito quando davvero non l'hai fatto.

Un esempio di un buon obiettivo di input per rimettersi in forma è "Voglio fare esercizio per 30 minuti ogni giorno e mangiare verdure con due pasti al giorno". Queste sono due azioni chiare e misurabili che puoi controllare e che quasi sicuramente ti porteranno a metterti in forma migliore.

Lo stesso vale per "Voglio aumentare le vendite del 40%". Se lanci campagne di marketing efficaci e ottieni ottime recensioni dai clienti, ma i tuoi numeri di vendita aumentano solo del 35%, ti sentirai come se non avessi raggiunto il tuo obiettivo.

Nella tua azienda, non impostare obiettivi di output che non puoi controllare. È fantastico avere obiettivi e traguardi a cui mirare lungo la strada, ma concentrati sulle azioni che ti porteranno dove vuoi andare. Se vuoi aumentare le vendite, stabilisci obiettivi che sono sotto il tuo controllo.

Ad esempio, stabilisci l'obiettivo di richiedere al 70% dei tuoi clienti di lasciare una recensione su Google o di raggiungere 40 nuovi potenziali clienti a settimana. Proprio come con gli obiettivi personali, è importante che i tuoi obiettivi di business si adattino bene a te e che si concentrino maggiormente sulla creazione di abitudini sane che sull'oscillazione selvaggia per un obiettivo finale.

Ecco alcune altre tattiche di LocalIQ che hanno dimostrato di aumentare le tue vendite rispettando un budget.


Post sul Blog